giovedì 24 dicembre 2009

UN NUOVO BAMBINELLO


Con le parole che seguono Berlusconi si vuole candidare a bambinello del 2009: Posso confermare che i valori cristiani sono sempre presenti nelle azioni del governo dà mè presieduto.
Io non sono un credente ne un praticante mà mi considero una persona onesta e credo che se mai cè un bambino gesù e nasca in questi giorni certo si chiederà dove quest'uomo ha letto che è da cristiani mentire, spergiurare o arricchirsi oltre ogni limite e in qualsiasi maniera, dove abbia letto che a fronte di una richiesta di vita dignitosa da parte dei nostri anziani pensionati, la soluzione fosse una social card, dove sia scritto che un uomo può trattare le donne come gli pare e piace, dove avere due familie è da cristiani, però bisognia dargli atto che sà che cosa è il perdono, ce lo ha dimostrato concedendolo al sig.Tartaglia. Rimane da chiedersi se sia veramente perdono o il solito marketing. Per questo al sondaggio proposto oggi da una nota radio che chiedeva: preferite Brlusconi o Di pietro io vado per il secondo.
Concludo augurando una vita sorridente a tutti, a chi non ha nelle sue credenze questa festa, a tutti i bambini, a chi lucrerà sopra questa festa e un augurio al nostro segretario Bersani che ne ha bisognio e per ultimi ma non me ne volete a tutti i partecipanti e moderatori di questa interessante e lungimirante nostra politica.

martedì 22 dicembre 2009

MURI E MURI

Un articolo che ho letto tempo fà iniziava così: Dei muri distrutti ce nericordiamo è dei muri nuovi che stentiamo a volerne sapere.Dei muri tra i popoli, che non sono solo di cemento, ma anche di cemento, cemento etico.Venti anni fà è caduto quello di berlino, considerato il più alto scalino della non democrazia, nel 1990 anno scarcerato Mandela, dando inizio alla caduta del muro infame chiamato Aparthide.Due traguardi frà altri tanti che si credeva invalicabili, invece sono stati raggiunti.Peccato però che intanto nel nostro paese si sia alzato un muro invisibile, un muro di bugie e di mezze verità, un muro che mai come negli ultimi anni si è così solidificato.Stamattina mentre rincasavo dall'edicola camminando negli angusti sentierini scavati nella neve, che obbligavano le persone a sfiorarsi e adirittura a volte dover anche cedere il passo con i soliti quotidiani sottobraccio, l'unità, il fatto e la stampa, ho notato come tutti sbirciavano le testate,qualcuno scuotendo il capo, altri abbozzando un sorriso, questo lò notato ancor dipiù da martedì quando quel genio di Belpietro piagniucolava e accusava a Ballarò che, chi compera il suo,oppure, Il Giornale, è nelle edicole preso a maleparole, ma questo succede da sempre, io stesso sono stato insultato in sardegna perchè comperavo l'unità, in somma se comperi Il Giornale in piazza maggiore a bologna certamente ci sarà qualche buontempone magari ex partigiano che ti dice dietro, ripeto, è così da sempre ed è normale,forse stupido, ma dopo martedi scorso non lo è più è diventato terrorismo, è un'altra pietra sul muro messa intelligentemente per creare un clima squallido e lo dimostrano anche le tante lettere che ho letto nell'ultima settimana sui quotidiani.

mercoledì 16 dicembre 2009

I SE E I MA SERVONO, ECCOME.


Queta volta mi trovo in disaccordo con le parole di tanti "moderati" a tempo determinato, perchè non dopo giorni, ma qualche ora dopo il terremoto in abruzzo, purtroppo con centinaia di morti e miliaia di feriti i se e i ma si sono sprecati, come si sono sprecate le colpe sia a destra che a sinistra, perchè allora discutere di un gesto inconsulto di un uomo malato deve essere senza se e senza ma?, quell'uomo nel tirare una statuetta ha fatto un gesto imperdonabile e incivile, fin quì siamo tutti daccordo e il popolo di facebook di cui faccio parte ha risposto alla sua maniera; essendo un popolo appena nato, come i bambini ha detto ciò che aveva dentro, lo ha detto proprio nel modo che lo avrebbero detto i bimbi, secco e sincero poi uno può essere o nò daccordo. Comunque stare zitti in questo momento è un errore è un errore perchè la destra con questa scusa stà già tentando di oscurare siti, sarebbe come se dopo l'aggressione a Giulio Cesare il senato romano avesse dato ordine di bruciare tutte le pergamene.
Con questo esempio non voglio affiancare Berlusconi a Cesare anche perchè il primo non è un politico, come ho già più volte scritto Berlusconi è una rock starr e non è stupido quindi lui era cosciente che il suo comportamento gli portava vicino fans pronti a darsi anima e "corpo" ma anche personaggi pronti al gesto eclatante, come ha giustamente detto solo Luca Telese.
Nella giornata di lunedi si sono sprecate pagine e onde radio per dare del fomentatore a Di pietro, unico politico con la Bindi ad aver messo nero su bianco un pensiero da tanti condiviso, ma nessuno ha ricordato nel dibattito planetario di fomentatori che anno usato parole come: imbracceremo i fucili, andate a morire ammazzati, chi vota dall'altra parte è solo un branco di coglioni. Concludo con la subdola manovra che "sconosciuti" anno fatto su facebook cambiando nomi a vecchi gruppi già esistenti (anche di solidarità ai terremotati) intitolandoli prò premier, questo a parer mio è truffa e anche se non fomenta odio stragista, certo non dà un esempio da seguire e certo non calma gli animi, lasciando poi trasparire con chi si ha a che fare, ma guarda caso il ministro Maroni di questi gruppi non dà cenno.
In questo paese i se i ma e i però si sprecano ma a volte è l'unica cosa che rimane per tenere in piedi una discussione.

Rudi Toselli

LO SMEMORE CASTELLI


Buon giorno

l'altra sera a Ballarò ho visto che cosa ci aspetta nei prossimi mesi e oserei dire anni, saremo additati e tacciati per quello che non siamo e cioè fomentatori violenti o mandanti di stragi, ho sentito ancora una volta stravolgere la realtà chiamando giornalisti e giornali rei di dire verità scomode e documentate, terroristi mediatici.Ho visto una sinistra che allungava la mano, Niki vendola è stato dolcissimo e intelligente in ogni suo passaggio anche se difronte aveva una ministra che rideva alle sue parole e un viceministro ignorante che interrompeva dicendo: ditemi quando la lega ha mai usato toni agressivi, ditemelo, ditemelo.Posso dirglelo io?,Caro Castelli non siete stati violenti con i fucili di Bossi, no, quelle sono “bambinate”, ma forse la sua piccola mente ha rimosso quando l’allora ministro Scajola si è dovuto dimettere perchè ha dato del rompicoglioni a Marco Biagi, appena sparato dalle brigate rosse.
E’ proprio vero l’amore vince sempre sull’invidia e sull’odio, certo io voto PD e sono partigiano, ma ripeto lo scenario a ballarò è stato chiarissimo e per mesi la “cattiveria” della sinistra terrà banco mentre camera e senato faranno man bassa di leggi adputtanatam.
Rudi Toselli

giovedì 10 dicembre 2009

INPS E SERITA'

L'eber è un piccolo ammortizzatore sociale che nasce da una autotassazione non obbligatoria di noi artigiani metalmeccanici. Quando purtroppo ne è venuto bisognio anche chi non aveva versato ne ha usufruito e già questo dice molto dell'organizzazione di questo mondo artigiano italiano, comunque dal mese sucessivo dell'entrata in eber del lavoratore l'imprenditore ha dovuto reintegrare anticipando gli euro che per anni aveva versato (pagato 2 volte), soldi che al momento debbono essere ancora rimborsati alle aziende, così tanto per alleviare le difficoltà.
Ma non è finita quì, perchè a giugnio 2008 i soldi l'eber li ha finiti e tutto è passato all'imps.
stamattina, dicembre 2008 una mia dipendente mi diceva che in busta paga da luglio di cassa integrazione imps non se ne vedeva, in somma da quando l'azienda ha smesso di pagare lo stato non là fatto e siamo al sesto mese, aggiungendo che da oltre un mese tenta di informarsi telefonicamente negli uffici inps di bologna (051 216428/6111/6443 e al numero verde 803164) non ricevendo alcuna risposta, i telefoni squillano a vuoto o al massimo risponde qualcuno di uffici impossibili o dischi preregistrati.
cari amici, questa è serietà? questo è interessarsi del mondo lavorativo italiano?
questi sono quelli che stanno spostando anche tutti i tfr nelle casse bucate dello stato e ci tranquillizzano dicendo che al momento del bisognio i soldini saranno lì ad attenderci.
coso posso dire alla mia operaia?

rudi toselli
artigiano bologna
Voglio uno sciopero catodico
Cara Rossini
il ministro Alfano ordina ai magistrati meno tv e più processi. Forse doveva pensarci prima e discuterne con il suo mandante se era il caso di spostare tutto in tv, dai processi alle difese, dai consigli dei ministri alle decisioni governative, fino ad annunciare in tv le decisoni governative prima di discuterle con il proprio governo (vedi lo spostamento del G8 a l’Aquila).Insomma, ha dato il via e ora non si può pretendere che i magistrati tacciano, anche se la tv non è il luogo più consono per certe discussioni. Questa è l’ennesima prova che anche se fosse vero che Berlusconi non ha tutte le televisioni sotto controllo, si comporta come se fosse così. Alfano si fa anche una grosso vanto dei boss che ha ingabbiato a regime 41bis, forse non si ricorda di luglio 2008?ecco: http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni…Cara Rossini io sono sempre più convinto di un bello sciopero catodico.
Rudi Toselli

sabato 5 dicembre 2009

VIETATO ESSERE AUTONOMI


bere e guidare, drogarsi e guidare è un suicidio omicidio, sopra non ci piove, il divieto e la seguente persecuzione legale credo che sia giusta.
fumare in auto distrae,il cellulare idem, il navigatore?, la radio?, il figlio piccolo che è seduto sul seggiolino dietro?, il lettore mp3?, i cartelloni pubblicitari lungo le strade con tette o con maschioni che sfoggiano muscoli d'acciaio ?, guardare il numero della canzone preferita nel lettore cd sul cruscotto?, cercare il numero civico dove svoltare?.
vietiamo, vietiamo, vietiamo. a forza di vietare faremmo prima a creare un'italia tipo l'aeroporto charles de gaulle dove se vuoi, non muovi quasi un passo autonomamente, potendo passare da una scala mobile ad un tapis roulant a una sedia, bè a parte il problema italia che saliresti sui rulli diretti a bologna e ti ritroveresti duo o tre giorni dopo a torbole il problema più grosso e pericoloso è che solo vietando e non insegnando sensibilizzando le persone si rischia di avere un branco di somari che và sempre diritto.
mi viene il dubbio che questa sia proprio la mira, mi sorge il pensiero che in casa cè la tv che giorno e notte ti dice, cosa comperare,cosa pensare cosa votare, cosa mangiare, cosa prendere per digerire e infine cosa usare dopo aver defecato, poi esci e ti aspettano i divieti tra cui quelli sopra, quelli nei parchi, quelli nei luioghi pubblici e i divieti di transito, sosta o fermata i divieti agli animali ecc ecc. A questo punto mi chiedo a cosa serva avere un cervello, mi chiedo quanto tempo ci manchi ancora per essere trasformati in vere amebe con le briglia. quì a bologna cè un detto:, ed ghe un zarvel come na galeina, tan capes gnianc quand tè magne ase. (ai un cervello come una gallina che non capisci neanche quando ai mangiato abbastanza) un tempo era nato come "offesa", ma ora sembra che stia diventando una filosofia di vita indotta.

giovedì 3 dicembre 2009

A CONTI FATTI...........



apprezzo la nuova proposta di brunette sul rendere noto il compenso dei lavoratri rai, lo avrà fatto senzaltro perchè sono donne e uomini stipendiati dal popolo, quindi mi chiedo perche non rendere pubblici tutti gli stipendi che il popolo paga, dal pres della repubblica ai generali di corpo d'armata,dall'operatore ecologico ai giornalisti che lavorano in quotidiani sostenuti pubblicamente fino ai nostri bravi politici, tutti ma dico tutti quelli che noi popolo sovrano abbiamo sul libro paga. a questo punto, ancor più intelligente credo sia la controproposta di carlo conti, cioè quella di aggiungere ai compensi anche i guadagni o gli introiti che il dipendente, porta all'azienda o all'ufficio statali a cui fà capo.
strano che ad un ministro della pubblica amministrazione sia venuta in mente solo mezza idea e sia dovuto essere stato un conduttore ad avere quella buona....... sinceramente non credo di voler sapere quanto questa filiera ci costi o quanto ci faccia guadagnare, primo perchè non potri fare nulla e secondo perchè 1.752,2 miliardi di euro di debito pubblico anno già risposto a tutto e tutti.

domenica 29 novembre 2009

LA LEGA NORD?


Dal 22-11-89 data della sua nascita la lega si aggrappa a tutto e tutti, in particolare predilige i fascisti o pseudotali ma da buoni parassiti come abbiamo visto, non fanno tanta differenza tra destra o sinistra. da anni, diciamo pure da vent'anni abbindolano i loro elettori con le storielle di devoluzione e roma ladrona (capitale che come scritto sopra, se offre una poltroncina non disdegniano) nell'ultima tornata elettorale codesto movimento ha ottenuto dei buoni risultati, avendo raccattato comunistuculi e piccoli bertinottiani resi orfani di partito, non da meno anche il ringraziamento che devono a bin laden avendo loro da veri eroi cavalcato la paura della gente e convincendone tanti che i loro vicini di casa, i loro compagni di lavoro in fonderia o i genitori degli amichetti dei loro figli se erano mussulmani erano anche terroristi, bella mossa.
Anno portato nel nostro governo, istituzione già di per sè malmessa agli occhi del mondo gente come borghezio che per essere notato da quattro popolani con elmetti cornuti non disdegna di spargere sisso (pipì di maiale) in luoghi che dovrebbero diventare luoghi sacri ad altri, un assessore di milano che voleva reintrodurre l'apartheid sugli autobus, in somma anno messo in vari punti di governo italiano elementi che sarebbero di cattivo gusto come ospiti anche alla sagra del porcino o alla festa del circolo del colombo (senza offesa a queste fantastiche iniziative).
oggi anno avuto un'altra fantastica idea io la definirei "populorazzista", un idea del genere poteva venire solo in cervelli stretti sotto pesanti elmi celtici e cioè vogliono mettere un tetto di sei mesi alla cassa integrazione degli extracomunitari (e a chi sennò) chissà se nel buio delle loro stanze nelle loro piccole casette gli torna alla mente che questi poveracci sono quegli uomini che anno mantenuto in piedi i loro territori e una grossa parte d'italia andando a lavorare in fonderia, in conceria, nelle campagne, o donne che lavano i vetri delle nostre case o tolgono la merda da sotto il culo dei nostri vecchi. donne e uomini che ai quarantenni come mè dovranno anche pagare la pensione.
il mio non è ne astio ne invidia per i voti che questi politici di bassa lega (non è un gioco di parole)anno spostato dalla sinistra, non cè da preoccuparsi dell'aver perso un 2/3% di elettori vuoti dentro, non cè da preoccuparsi di un movimento il cuale ingrassa le sue file di elettori che dopo un'ora si vergognano della loro croce sulla scheda
(lo dico per il semplice motivo che conosco).
cè però da preoccuparsi, come sopra detto di un partito che per rimanere a galla, mantiene a galla anche un governo con mafiosi e inquisiti, cè da preoccuparsi di personaggi che in un momento così difficile con i paesi medioorientali fomentano il popolo stanco e sfiduciato all'odio razziale, per altro copiando la stessa mossa che utilizzò hitler per salire al potere.
ecco questo è quello che penso della lega e della sua dirigenza, dei suoi elettori non posso dire nulla, sono persone come mè che però anno una idea diversa, preferirei comunque che fossero fascisti almeno anno un
ideale ma lega nord e forza italia quando esisteva sono solo pubblicità subliminale, di quelle che ti "obbligano" a comperare il prodotto e poi quando apri il pacco, questo è vuoto. però il pacco lo ai già comperato.

sabato 28 novembre 2009


debbo essere sincero, se veramente esiste un video hard con la mussolini mi piacerebbe visionarlo soprattutto se lui era vestito da ss e lei da piccola balilla. bando agli scherzi, mi sono piaciute (penso che sia la prima volta) le parole della mussolini che compara i proiettili degli anni settanta ai video degli anni 2009 per “gambizzare” gli interessati, questo clima assurdo e ridicolo, se posso usare queste parole, è il frutto di decenni passati a dimenticarci che significato anno le grigliate con gli amici, piano piano scambiate con l'ostentata dimostrazione dei propri averi materiali o della propria bellezza esteriore. sembrano cose diametralmente opposte, ma non è così, i tempi sono cambiati, i lavori più agoniati sono apparire in tv, una notizia letta oggi dice che miliaia di donne ricorrono alla chirurgia plastica per fare carriera (io aggiungerei anche gli uomini), i colloqui di lavoro si fanno sempre più frequentemente via internet, siamo in piena crisi mà per strada ci sono la maggioranza di auto nuove ( pochissime costruite in italia), nelle agenzie di viaggi ci sono le file (pochissimi prenotano in italia), i bambini vanno a scuola vestiti come se sfilassero per valentino, io per i libri avevo un elastico, mio figlio ha uno zainetto trolley che ho paura di chiedere il prezzo a mia moglie. ecco queste sono alcuna delle cose importanti, cose che interessano le masse, cose che spostano i voti, ecco casa accomuna anni settanta,proiettili, filmini e giorni nostri ed ecco anche perchè dal mio punto di vista il pd perde sempre più voti, la sinistra con qualche scivolone ha ancora sani principi crede nelle grigliate, io non sono un intelletuale e nemmeno un sociologo ma con l'andazzo che cè in giro non occorrono lauree per accorgersi di quanto sopra, tutti se ne sono accorti, cè comunque a chi gli stà bene e rispetto anche se non capisco la loro scelta, invece per gli altri dove anche io sono schierato non vedo vie di uscita tranne due o il mondo cambia radicalmente (ma non ci credo, visto il comportamento tenuto durante questa crisi) oppure anche la sinistra dovrà, diciamo, vendere l'anima al diavolo e spacciare luccicanti lustrini per vita dignitosa.

giovedì 12 novembre 2009


il nostro nuovo segretario ha colto nel segno, tenta di portare l'attenzione sulla cosa veramente importante, il lavoro, le aziende e i lavoratori.
peccato che sia solo, sulla bocca di tutti e tutte le testate ci assillano con titoli di ogni sorta, certo importanti e segnalanti un paese che si stà sgretolando ma la gente non mangia con cosentino, la gente mangia perchè và a lavorare.
abbiamo un presidente degli industriali che ci dice di combattere e centellinare i costi, dall'alto della sua professionalità ci dice che dobbiamo essere competitivi, poi le acciaierie in momenti come questo applicano aumenti inspiegabili e indecenti. per capirci: in aprile 2009 un metro di tubo inox costava 3,5 euro, oggi la stessa misura costa 5,3 euro.
sono le acciaierie che pareggiano i bilanci a spese delle officine italiane e dei suoi lavoratori o si è capovolta la regola di mercato? (più richiesta= aumento costo materie prime) io non vedo tanta richiesta, quindi non mi spiego un aumento tale, un aumento che ci inginocchia ancorpiù visto che i clienti finali cercano sconti e non i succitati aumenti.
perchè debbo vivere e lavorare in un paese dove il mio portavoce è un pescecane ed evasore fiscale (questo lo fà fare al fratello, è una costante), perchè nessuna di queste notizie viene portata alla luce, quando crebbe la farina e di conseguenza il pane, era sulla bocca di tutti, idem la benzina, i giochetti di acciaierie e balle varie costano posti di lavoro e costano alla comunità, non crede anche voi?

domenica 8 novembre 2009

venerdi sera all'inizio della trasmissione "niente di personale" è stato letto un articolo, almeno penso che fosse tale sulla vicenda di qualche anno fà dove un padre venne accusato e allontanato dalla figlia per abusi sulla stessa, conclusasi con un tutto di falso fra errori e leggerezze di tutti.
non voglio con la mia puntare il dito o distribuire colpe, ma quell'apertura di programma mi ha riportato a questa estate dove un nostro connazionale in brasile era stato arrestato mentre giocava con la figlia in piscina,il caso ricordo mi colpì molto perchè io stesso ho un figlio di sette anni e me lo sbaciucchio in piscina.
quell'uomo era colpevole?
o era solo una perversione che aveva nella testa la coppia che lo ha denunciato?
ecco cosa mi dà più fastidio della nostra informazione, non arriva mai (spessissimo) al dunque, soprattutto in questi casi di cronaca, dove implicati ci sono uomini o donne invisibili.
poco tempo prima, un operaio del turno di notte era caduto da una passerella a sei /sette metri dal suolo "morto sul colpo". la passerella era fuori norma o il lavoratore non era in condizioni psicofisiche per andare a lavorare?
noi italiani di informazioni ne abbiamo troppe e la maggioranza innutile e stupida..............

sabato 7 novembre 2009


cari obama e fidel
non sarebbe ora di sedersi e parlare del futuro, caro fidel io il tuo paese lò visto solo da turista, ho visto tè fare il discorso del primo maggio ad una piazza della rivoluzione stracolma di gente osannante, saranno passati nove o dieci anni, anni in cui sui giornali, della tua presidenza si è letto di tutto e dipiù, poco e nulla invece è stato scritto dell'oramai innutile embargo, anzi utile solo agli stati uniti del nord per dimostrare al mondo che loro anno le palle "loro" anni in cui l'idea che ti ha portato al potere mezzo secolo fà è caduta, questo è il momento fidel mostra al tuo popolo che anche il capitalismo è un madornale utopia per pochi eletti , mostra alla tua gente che anche fuori dall'isola le ragazzine si prostituiscono, ma non per aiutare la propria familia, lo fanno per una ricarica telefonica, mostra al tuo popolo che emigrare non serve, come non serve più che ti ostini a tirare le briglia dei tuoi giovani, caro fidel io sono un padre e frà pochi anni dovrò liberare mio figlio al mondo perchè non si può tenerlo sotto un ala per sempre, i "tuoi" giovani anno bisignio di aria e di capire cosa cè al dilà della bariera corallina.
e tù obama, premio nobel, cosa ti costa togliere l'embargo ora,subito, non sei l'uomo dei cambiamenti?
vedo tanti bellismi sforzi da parte tua nella politica estera, in tutte le parti del mondo, in pertugi che neanche google map troverebbe e non guardi al dilà della tua siepe.
io sono convinto che in cinque anni senza embargo il popolo cubano rimarrà o tornerà a casa sua,sulla sua stupenda isola, ma non troverà più posto perchè sarà pieno di yankee,che sbraneranno tutto ciò che trovano e costruiranno e cartolarizzeranno il resto.
oggi un quotidiano titola: "nessuno crede più in fidel" magari è vero o magari nò visto che titola anche di un italia al top della ripresa, ma da comunista nel cuore e democratico nel pensiero e chiedendo scusa al mio mito gianni minà ti chiedo caro fidel alejandro castro ruz di mollare l'osso e di lasciare che i tuoi figli vadano a vedere il mondo che bramano, ne anno il diritto.

venerdì 6 novembre 2009

"spero non disturbi la pubblicazione al max cancello"
il nostro vasco anni fà cantava queste parole senza nulla togliere a trilussa o a tutte le citazioni in greco che tanti amano sfoggiare, certo le preferisco alle offese, comunque eccole:
E mentre tu continui ad invecchiare con i giovani di oggi che non riesci più a capire che se ne fregano persino del tuo impegno sindacale e cantano "Dio salvi la regina, fascista e borghese" E mentre tu continui ad invecchiare tua figlia sta con quell'idiota che non può vedere lei dice che sei prevenuto e che non vuoi capire e forse avrà ragione lei, chi l'ho potrà mai dire Ma intanto tu continui ad invecchiare sempre convinto che gli anni migliori debbano ancora venire e che le leggi sopra il concordato si possono abrogare e intanto Marta è andata ad iscrivere la bambina dalle Orsoline E mentre tu continui ad invecchiare lentamente il mondo gira sempre più veloce e non si può fermare sei tu che devi accelerare amico lui non ti può aspettare e questo purtroppo signori è uno dei piccoli difetti dell'industrializzazione E intanto tu continui ad invecchiare cordialmente sì cordialmente con la pacca sulle spalle del tuo bravo direttore che la pensa come te sopra i problemi di politica generale c'è solo un piccolo accento diverso per quello che riguarda la gravità del problema della disoccupazione: suo figlio ha un impiego statale e il tuo non trova da lavorare Ma tu continua pure ad invecchiare, convinto, sì convinto convinto che il partito è l'unica soluzione ma che rivoluzione e rivoluzione è ormai banale quella la lotta oggi va condotta col partito all'interno delle strutture perché il partito ti può aiutare perché il partito ti può garantire perché il partito è una conquista sociale perché il partito è un'istituzione ma che rivoluzione e rivoluzione, riforme ci vogliono, riforme sanitarie, agrarie, tributarie, fiscale, sociale Ambarabaciccicoccò tre civette sul comò che facevano l'amore con la gatta del dottore tre partiti sul comò che facevano l'amore con l'abc del professore coro: SCEMO, SCEMO, SCEMO..."
vasco un ragazzaccio che non vuole crescere ma che parla a chi sà ascoltare.
silvio berlusconi sembra che abbia parzialmente risposto alle domande rivoltegli dal quotidiano repubblica, sembra che lo abbia fatto nelle pagine del nuovo libro di bruno vespa, ora vespa farà i milioni e gli deve qualcosa, gli italiani invece saranno soddisfatti perchè non ci sono più segreti il presidente è limpido. oggi và così giusto? se ci sono diatribe si chiariscono sui libri di "amici" o giornali tipo "chi" "wanyti" o "gente" io non ho votato per questo governo e non mi sento rappresentato da questa maggioranza, comunque anche la mia parte ha gli stessi modus operandi e per questo non mi sento di giudicare nessuno, solo una cosa vorrei che venisse ricordata sia dall'uno che dall'altra parte e cioè che questo natale sarà molto triste per svariate centinaia di miliaia di italiani, allora frà un trans, un drugtest, un paio di calzini turchesi, un crocefisso e tanti festini vi ricordate di noi?
siamo quelli che vi anno votato, siamo quelli che ora anno bisogno più che mai della vostra intelligenza,onestà e lucidità.
cosa facciamo?

lunedì 2 novembre 2009


la familia di stefano ha chiesto alle testate giornalistiche di mettere in prima pagina le foto del proprio filgio morto di botte in qualche questura o comando o antecarcere, lo anno fatto perchè anno paura di non sapere mai perchè il proprio figlio non potrà più guarire da quel cancro che è la droga.
penso che i miei genitori non lo avrebbero mai fatto, avrebbero certo combattuto per la verità ma all'ombra e senza tirare i riflettori sulla loro vergogna e la loro sconfitta.
la cosa però che mi lascia più sconcertato è questo stupore per un caso di pestaggio da parte delle forze dell'ordine a un povero tossico,caro direttore è una cosa più che normale io tanto tempo fà ero un stefano o un federico aldrovandi qualsiasi, le ho prese di santa ragione da tre o quattro carabinieri davanti ai figli piccoli del maresciallo in pigiama, trè poliziotti me ne anno date tante davanti ad un bar facendomi volare svariate volte sul cofano della mia auto e si sono fermati solo quando dei pensionati si sono messi ad urlare di smetterla una sera io e la mia ragazza in disparte in un parcheggio ci anno fatto scendere anno fatto rivestire lei, io le ho prese di brutto poi avendo io 18 anni e lei 17 mi anno denunciato per violenza ai minori (fortuna che il padre di lei era a conoscenza del nostro rapporto e ha fatto ritirare tutto) fra tante risate e battute, potrei andare avanti per ore ma credo che non serva.
picchiare chi è in difficoltà come tossici che barcollano, ubriaconi, barboni è una moda per tanti poliziotti o carabinieri o vigili urbani che intendiamoci non sono la totalità ma solo una piccola parte destroide e inculenta, peccato però che in luoghi come quelli di questure, commisariati ecc valga tanto quella legge che tanto loro odiano, l'omertà.
stefano cucchi e come prima di lui federico aldrovandi potevano avere una vita miliore se al posto di trovare calci e pugni avessero trovato qualcuno che li ascoltava.
invece a voi giornalisti vorrei chiedere perchè puntate i riflettori su una anomalia del sistema così grave, solo quando ci scappa il morto, non credete che un ragazzo per quanto sia inguiato abbia perlomeno il diritto di non essere pestato a sangue o di essere mortificato?
ora io ho un mio posto nella socetà e non mi vergognio, ma ho ancora timore quando ad un posto di blocco mi fermano, le sembra una cosa possibile in un paese come il nostro?

giovedì 29 ottobre 2009


in questi ultimi tempi in tanti si stanno chiedendo perchè con un trans?Personalmente di transessuali non ne conosco, ma credo che siano delle persone speciali con una vita speciale e per questo motivo molti uomini ne vengono attratti. Debbo però dire che ultimamente, ma molto prima della vicenda Marrazzo, nel pc che ho in azienda e che è usato da tutti i ragazzi che lavorano con me, ho visto che visitano siti con transessuali. Forse la loro è solo curiosità come la mia, ma chi lo sa cosa possa darti una persona speciale, non solo in termini di prestazioni, se come credo anno un animo che è molto rassomigliante agli uomini gay, sono persone di ottima compagnia e anche non condividendo le loro scelte sessuali io personalmente con questi ultimi ho avuto sempre degli scambi straordinari, noi uomini e donne "normali" passiamo troppo tempo a giudicare e poco a interloquire e questo è un grosso endicap.

mercoledì 28 ottobre 2009



l'italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro.credo che il leggere in italiano ostentato da parte dei dirigenti della tyssen sia da considerare un offesa al nostro paese, sì lo ripeto un'onta da non dimenticare facilmente perchè è impossibile che dirigenti di quel calibro che dirigono uno stabilimmento in italia fra le varie lingue che sicuramente sanno non sappiano la nostra e da parte del nostro sistema di giustizia è stato un "errore" imperdonabile non risolvere subito il problema soprattutto per un fatto così grave come l'insicurezza e la pococonsiderazione della persona sul lavoro ,soprattutto perpetrata dalle grosse aziende e multinazionali.
io non ho nulla contro i giudici ma a parer mio anno peccato di "leggerezza" due volte in due giorni, una è quella detta sopra e la seconda è la motivazione per i sette anni a corona: corona accecato dai soldi, con questa motivazione bisognerebba arrestare mezza italia, credo che corona sia da giudicare per il modo di vivere che ha scielto e cioè picchiare un vigile, spacciare banconote false o ricattare ecc ecc, ma soprattutto perchè è un esempio che si può vivere e vivere bene prendendo per il culo tutto e tutti, certo broker, banchieri, politici, magnate della tv e tante altre caste lo fanno da anni e nessuno li tocca, ma è importante iniziare e quindi se i titoli dei giornali avessero scritto: chiesti sette anni a corona perchè è sbagliato guadagnare senza lavorare e farlo sulla pelle degli altri è una aggravante sarebbe a parer mio tutto più etico e corretto.
ecco vedete come tutto, tanto, ruota sul primo articolo della nostra costituzione?
peccato che ruoti dalla parte più sbagliata.

domenica 25 ottobre 2009


avrei tante cose da dire, tante notizie da commentare mà ho la testa concentrata nel mantenere in piedi la mia piccola azienda, mentre la nostra politica da un lato fà populismo e demagogia che di questi tempi lo chiamerei marketing, e oserei dire che funziona. dall'altra abbiamo il nebula, abbiamo il caos e noi siamo quì nel mezzo che diamo ragione a uno o a quell'altro, ragione di cosa non lo sò, in questo momento ho una certezza ed è quella che questo natale sarà ben peggiore del natale scorso e se continuiamo a lamentarci senza muoverci e pretendere soluzioni la situazione potrà solo peggiorare.
con questo non aspetto azioni eclatanti tipo rivoluzioni o chissà cosa, spero solo che uno dei politici sopracitati scenda dall'olimpo e venga nelle fabbriche,vada nelle scuole, passi nei negozi e via dicendo tastando con mano la situazione e lasciando perdere per un attimo i soliti sondaggi o ricerche istat (che non si capisce mai di che anno sono e a che anno si riferiscono)potrebbero provare ad andare personalmente dal benzinaio senza ascoltare l'associazione dei petrolieri, oppure andare ad aprire un conticino corrente senza ascoltare l'abi ecc.
fatto stà che io personalmente da oggi alla fine dell'anno devo prendermi la responsabilità e decidere del futuro di due o trè familie, debbo farlo nella mia solitudine di cittadino, di piccolo imprenditore e debbo farlo senza colpe e sapendo di aver sempre lavorato onestamente.
una magra consolazione.

carissimo popolo democratico, le ultime ore ci anno riservato una notevole sorpresa ma ci anno anche dimostrato che non tutti pretendono di essere superpartes o intoccabili, le parole di marrazzo: ho avuto una debolezza, mi anno ridato spinta e vigore, perchè ho capito che dalla parte in cui mi sono schierato politicamente ci sono degli uomini, uomini in carne e ossa che possono fare errori e soprattutto ammetterlo e subirne le conseguenze.
altra questione invece a parer mio molto più grave è la mancata denuncia da parte di marrazzo del per ora non provato ricatto, quando ero alle elementari rubai due penne dal cassetto della maestra un mio compagnio mi vide o glie lo dissi io non mi ricordo e mi tenne sotto scacco per mesi ricevendo tutto quello che richiedeva, questa mia piccolissima storia mi ha fatto mettere a fuoco il vero problema, cosa che pensai immediatamente anche quando anche il nostro premier venne etichettato (giustamente) come ricattabile.
rimane solo da sottolineare il comportamento del pd e i suoi uomini confrontato al comportamento del pdl e dei suoi uomini messi di fronte ad uno scandalo dove i primi in poche ore anno dato il via a dimissioni e chiarezza al contrario invece i secondi sono ancora tutti a negare le evidenze e il colpevole agrappato mani e piedi al suo scranno.

giovedì 22 ottobre 2009

PRIMARIE


domenica ci sono le primarie e se me lo permettete vorrei dire qualcosa:

cari segretari
berlusconi è ancora lì, ora ha dato un altro biscotto al popolo (il posto fisso), oppure potrei dire ha messo un'altra fetta di prosciutto sugli occhi del popolo che pensando al posto fisso non si concentra sull'attacco alla costituzione e al csm. tremonti dice e si contraddice da anni, se mi comportassi io al bar o in officina come si comporta lui mi avrebbero già etichettato da bamboccio, però è ancora lì, potrei andare avanti per ore ma il senso non cambia è un senso di nausea che da qualche mese ho nei vostri confronti, la poltrona di segretario, puttane e calzini sono il vostro pane quotidiano, mentre il mio è dover mantenere il posto di lavoro a dieci donne e uomini, è dover continuare ha confrontarmi con associazioni a delinquere mascherate da banche, è dover continuare ad avere a che fare con un sindacato vecchio e fancazzista, è dover vedere i miei ordinativi dimezzarsi e le tasse rimanere lì fisse e uguali nel tempo come il teorema di pitagora, come mè sono miliaia in queste putride condizioni che a sua volta ne generano altre miliaia, in questo modo non andremo da nessuna parte, in questo modo il pd non è nulla, non è un ideale, non è una soluzione, non è un muro del pianto, è solo un guazzabuglio di primedonne.
fateci caso, bene o male il governo ogni settimana fà una dichiarazione, populista o demagocica che sia lorro la fanno, voi?, voi ogni settimana vi scoppia un mal di pancia (interno). io come tutta la mia familia verremo alle primarie, verremo perchè deve essere un segniale, verremo perchè questo governo non ci aggrada, verremo perchè la sinistra non deve morire ma non crediate che si venga con lo stesso spirito con cui si è venuti prima per prodi, poi per veltroni.
basta con i giochini o inciuci, basta,basta,basta, ci siamo già accorti tutti che un capo carismatico non ce l'abbiamo, quindi dopo questa ennesima chiamata alle primarie lavoriamo finalmente sulle idee uniti come anche da voi promesso, ricordatevi che non siamo un branco di pecoroni.
rudi toselli iscritto pd

lunedì 19 ottobre 2009

"SQUOLLA"

buon giorno
mi svesto da elettore pd e mi vesto da padre, padre che è tornato dalla riunione di classe dove è stato chiarito senza colori o posizioni cosa cambierà in questo anno in seguito ai tagli.
se un insegnante manca per meno di cinque giorni, non si può assegnare alla classe un suplente (si potrebbe ma non ci sono piu i fondi) quindi tutti gli insegnanti della scuola anno dato disponibilità alterne coprendo i giorni della settimana, quindi se manca per quattro giorni l'insegnante di matematica nella classe di mio figlio si potrebbe verificare che ogni ora ha una insegnante diversa, tutti i laboratori sono in forse, tipo: informatica,tecnica, disegno, teatro, palestra, musica ecc perchè se una insegnante è a copertura di un altra la classe non si può spostare. (nota mia e lo slogan delle tre "i" ?) le gite tutte da rivedere perche senza compresenza non è possibile, da un insegnante ogni 8/12 bambini si è passati ad un insegnante ogni 20/25, se la gita fortunatamente venisse fatta gli insegnanti avrebbero solo credo 6 ore pagate per le restanti gli viene assegnato un obolo da 0,30 a 2 euri (chi glie lo fà fare?), potrebbero dare le insegnanti ore (sue) di disponibilità al di fuori di tutto, ma non sarebbero coperte da assicurazioni.
per ora mi fermo quì anche perchè tante tecnicità non le ho capite, ho capito comunque che andando avanti i fondi si stringono e la formazione di mio figlio la vedo a rischio.
....... un attimo che mi rivesto da elettore pd....... ecco fatto, perchè ministro gelmini mi viene a dire che la scuola è da riformare dopo anni di dominio maoistaleninista e lo fà con dei tagli mascherati?, perchè non ci spiegate bene a noi genitori che cosa ci verrà a mancare da una scuola che sinceramente era già disastrata?
io da genitore ho il diritto di lavorare (finche ne ho) in pace, sapendo che mio figlio è in buone mani, sapendo con chi è e cosa fà.
ma soprattutto mio figlio e tutti gli altri non devono anche loro pagare i vostri conti, che già noi stiamo pagando, anno il diritto di imparare e di giocare assieme e noi genitori abbiamo il sacrosanto diritto di sapere che cosa stà succedendo, caro ministro certo è chiaro che ci state spingendo nelle scuole private, quelle che voi conoscete bene e che con uno stipendio da ventimila euro e oltre mensili non sono un problema, ma cara mariastella, quante familie possono permetterselo senza dover indebitarsi fino al collo?
o anche questo è nel conto..................

domenica 18 ottobre 2009


il filmato di canale 5 del pedinamento al giudice mi ha fatto vedere la pericolosità e la bassezza di questo governo, poi ho letto ieri le parole di alfano, quando dice che la riforma della giustizia con scossone della costituzione la fanno perchè devono tenere fede alle promesse fatte agli italiani con il programma.
bè, dopo aver vomitato nel sacchetto che ultimamente tengo a portata di mano quando scorro le notizie in rete, mi sono andato a leggere il suddetto programma
se lo volete leggere eccolo http://www.ecoditorino.org/governo-berlusconi-2008-vediamo-i-punti-del-programma-pdl.htm mi raccomando anche per voi i sacchetti oppure come il tenente blok, gli antistaminici………………..
concludo con un non ho parole tranne quelle di scuse a mio figlio per il paese che gli consegnerò.

sabato 17 ottobre 2009

la resa dei conti.....


tutti domandano e nessuno risponde, io mi sono rotto di aspettare e dò 10 risposte:

1) nò non ho ridotto le tasse come promesso in campagna elettorale, anzi in questo infausto anno dovrò aumentarele.
2) sì vi ho tolto l'ici, alla maggioranza del popolo qualche decina di euro, alla minoranza invece qualche centinaio di miliaia
3)nò non rappresento la maggioranza degli italiani, a conti fatti proprio nò.
4)si appena sono sceso in campo le magistrature mi anno cominciato a processare, prima avevo craxi&c che mi legiferavano favorevolmente
5)no non sono un imprenditore di successo, sono un piduista intralazzone che senza qualche leggina ad personam avrei per le mani solo una piccola emittente che vende materassi e numeri del lotto.
6) si non rispetto la legge, un esempio su tutti è la mia rete4 che continua ad usare lo spazio dell'etere non suo, rubandolo a altri e facendo pagare agli italiani una cospiqua sanzione da parte dell'europa.
7)si il mio potere più grosso è quello mediatico pagliaccesco, toglietemi il marketing , la mia sproporzionata visibilità doppata e il mio crollo sarebbe inevitabile.
8)no non voglio bene al popolo italiano, in quindici anni che bazzigo nei palazzi del potere ho lasciato che questo perdesse potere d'acquisto e ricchezza, soprattutto con l'avvento dell'euro un pò per tenere buono bossi e un pò per sgambettare chi lo ha voluto non ho tenuta alta la guardia sui truffatori che così anno potuto impunemente ancora adesso radoppiare i prezzi a spese ancora del popolo.
9)no i comunisti e tutta la sinistra non è vero che mi odiano e che ce l'anno con mè e lo dimostra la legge sul conflitto di interessi, unica legge che per mè sarebbe come la criptonite per supermen (cioè sempre io)ma anche con loro al governo non se ne è fatto nulla......
10)si ho assecondato le vostre debolezze e i vostri sogni,ho favorito gli eccessi e incoraggiato la vostra naturale irresponsabilità, a livello politico, economico e soprattutto morale, sostengo di essere popolare perche rifletto il sognio di ogni italiano, ma la realtà è il contrario, è il mio bombardamento mediatico che dagli anni 80 vi ha trasformati nel mio riflesso.

" e adesso votatemi ancora se avete il coraggio"

venerdì 16 ottobre 2009

POVERI NOI......


dopo "centinaia" di ore passate attorno ad un tavolo i sindacati senza la fiom cgil anno partorito e firmato un grande contrattone con un aumento mensile di ben 28 euro lorde che al netto risulteranno piu o meno 18.
sul sole 24 ore il giornalista orioli firma un articolo intitolato "una firma di buon senso per una difficile stagione" un articolo a parer mio offensivo per tutti i lavoratori, arrivando a dire che questo aumento salariale ridarà fiducia all'economia e una spinta allo spendere.
io aggiungo che questa volta appoggio la fiom cgil nel non aver firmato questa farsa fra sindacatucci, confindustria e governo fatta solo per marketing tipo: guardate come siamo bravi e come ci accordiamo, 100 giorni e l'operaio è servito, facendo così allontanare l'attenzione dal vero problema e cioè le tasse, la pressione fiscale insopportabile per dipendente e datore di lavoro proprio non la prendono in considerazione anche se un dipendente che percepisce 1200 euro ne lascia 4/500 allo stato e io datore che dò quei 1200 euro al dipendente, ne lascio altrettanti allo stao, in poche parole un operaio che sgobba in officina otto ore prende 1200 e lo stato ne guadagna 1600, sinceramente se io fossi epifani saprei trovare un motivo di riempire le piazze peccato che lui da quel tavolo si sia alzato solo per boria, che tristezza .

mercoledì 14 ottobre 2009


diamo un obolo di 4.500 euri al mese a ciascun deputato per potersi pagare un "portaborese", soldi che vengono estorti agli italiani sottoforma di tasse, tuttavia questi truffatori non si degnano nemmeno di fare un contratto di assunzione pagando questi ragazzi/e pochi soldi e in nero, io debbo avere dalla agenzia delle entrate un rinborso che in questo infausto momento sarebbe gradito, ma oltre pagare commercialista e impiegata per i vari documenti mi è stato consigliato di richiedere la restituzione un pò alla volta perchè questa è tassata al 27%.
cari amici del forum ma di che cosa stiamo discutendo?
da piccolo imprenditore, mi chiedevo anche perchè in questo momento non facciano una politica di allegerimento fiscale su operai e aziende, poi mi rispondo come sopra: mi anno preso più soldi del dovuto, sono anni che fruttano a loro "non a mè" e mi tassano i miei soldi provenienti da un loro sbaglio.
chi invece di questi problemi non ne ha perchè fino ad ora i suoi guadagni li ha trafugati all'estero anno un bel premio, un bel condono cosi loro truffatori si troveranno pieni di "pila fresca" e si metteranno in concorrenza con noi onesti affogati.
questo non è uno stato questa è una associazione a delinquere, questa gente non può essere la nostra espressione perchè noi non siamo così infimi.

martedì 13 ottobre 2009


ghe pensi mì, l'italia stà marcendo e lui fà battute, il mio non essere antiberlusconiano fondamentalista stà vacillando la mia calma democratica stà finendo, lasciando spazio ad un sentimento che non ho mai provato credo che sia quello che provano i soggetti in certi film western quando il cattivo è noto a tutti ma nessuno fà nulla tranne nascondersi o voltarsi dall'altra parte, perchè, sì è il cattivo, ma è anche il padrone della miniera, del saloon, dell'emporio ecc.questo signiorotto corrompe, fà affari in nero, affonda la tv pubblica e dall'altra parte con un ghigno satanico dichiara (con ragione) che la stessa è una cloaca, sui quotidiani da lui indirettamente indirizzati da anni si spara a zero su tutto e tutti (avversari e non) il 99.9% delle volte con bufale e montature, al punto di avere sfinito anche un paolo guzzanti.sinceramente non posso dire di provare odio per questo piccolo rais, provo paura, ecco è la parola giusta, perchè un cittadino ricco sfondato , inarrestabile che da anni fà quello che gli pare può solo fare paura, avete mai visto il film " il comunista che mangiava i bambini"?ecco, naturalmente le azioni di andrey romanovic cikatilo non sono avvicinabili a lui, ma guardando la sogezione e il trasporto che anno i suoi subalterni e i berluscones verso di lui è come vedere il potere ipnotico che aveva il cikatilo sulle sue vittime e questo mi fà paura, soprattutto quando come ieri davanti a una platea che dovrebbe essere la locomotiva dell'italia dice " a democrazia e libertà ghe pensi mi" e strappa applausi e risate anziche un massiccio lancio di scarpe.

vi saluto e vado a leggermi le ultime sulla binetti..........................

domenica 11 ottobre 2009

popolo del PD


buon giorno

dal taccuino di m.sorgi su la stampa di oggi traspare una analisi dei votanti alle prossime primarie alquanto triste, ciò non è giusto, certo andremo a votare con la testa e con la pancia e certo ci sono elettori del popolo pd che voteranno sull'odio al berlusconismo (non a berlusconi) io non sono fra quelli, ma certo non li biasimo vedendo la crisi di valori che senza dubbio è iniziata con l'avvento delle tv commerciali e con l'innalzamento alla scalata sociale senza regole, dopotutto non odiamo le multinazionali del petrolio perche per fare soldi inquinano senza ritegnio?
io come la maggioranza del popolo delle primarie andrò ad apporre il nome del segretario con la speranza che questo al momento di avere il maggior partito di opposizione nonchè l'ultimo baluardo della sinistra(spero sinistra) frà le mani si fermi a fare mente locale e faccia ciò che ha promesso ai congressi, serrare i ranghi, smettere le lotte intestine e soprattutto ascoltare il popolo, ascoltare gli operai e con loro gli imprenditori, senza mettere davanti agli italiani la rabbia nei confronti di berlusconi, rendendoli meno ciechi, rendendoli più credibili e lucidi, permettendogli in questo modo e nei tempi necessari di ritrovare una linea politica in grado di spingere l'italia verso una ripresa economica e socetaria, silvio berlusconi si brucerà dasolo a parer mio è come diceva
de niro, tutto chiacchere e distintivo ha solo cambiato il distintivo con gli euro e la pubblicità, noi travolti dalla crisi mondiale del comunismo non siamo stati capaci di mettere allo stesso modo sotto i riflettori la crisi mondiale del capitalismo, una crisi che al nostro paese lascerà un segnio indelebile, una crisi che ci deve insegnare la convivenza tra piccoli / medi imprenditori e operai, pensando alle grosse aziende solo come dinosauri che si estingueranno, guardate la marcegaglia che un giorno dice una cosa e il giorno dopo un altra,dando codate a vanvera, lei non è stupida e sà che le grosse industrie in italia sono debiti non risorse (la grossa produzione la abbiamo già persa, diritti umani o no le grosse industrie vanno dove la manodopera rasenta lo zero, svegliaaaa)la nostra forza è nella flessibilità del prodotto, nell'artigianato e nell'ingegneria, nello stupendo territorio e non per ultima arte e cultura.
per questo i nostri dirigenti debbono chiedersi: fra qualche anno la gente troverà lavoro alla pincopallino saldature s.r.l oppure alla telecom?
vi dò un aiutino alla telecomfrance si sono già tolti la vita 24 operai.

venerdì 9 ottobre 2009

NOBEL E ZEBRE TAROCCATE


buon giorno

due notizie su tutte, il nobel a obama e gli asini travestiti da zebra.
obama ha molti meriti, ma credo che il premio nobel per la pace sia un riconoscimento troppo grosso, in molti nel mondo anno dato una vita intera per la pace, però sicuramente molto meno in vista e meno importanti politicamente..... ecco a parer mio il motivo: un presidente americano che si presenta con questo "biglietto da visita" è molto più fruttuoso dei soliti guerrafondai, sembra si siano accorti anche loro che un buon politico è meglio che un buon mitra.
poi la seconda, a prescindere che a mè gli zoo non piacciono, non per la solita retorica degli animali liberi ecc ecc, che può essere anche giusta ma che bisognerebbe guardare da decine di punti di vista, ma solo perchè l'ultimo zoo che ho visto da bambino era tenuto da cani e ho deciso di non frequentarli. torniamo alle false zebre che sono un segnale di disastro economico di un popolo che vive a dieci metri da un altro multimilionario e invasore, anche quì come sopra bisogna guardare il tutto da vari punti di vista ed il mio è questo: cè un popolo che requisisce la terra ad un altro, questultimo si incazza e lo dimostra con sassi e razzetti di prima generazione, l'invasore risponde dall'alto dei suoi finanziamenti milionari che vengono soprattutto dalla solita america con armi e tattiche di ultma generazione.
ecco cosa accomuna le zebre taroccate e il nobel a obama, chissà forse ora tante cose inizieranno a cambiare sul cartone del "reality risiko", speriamo.

ps. non credete che anche noi, popolo italiano dovendo sopportare una opposizione ed un premier del genere, senza imbestialirci e fare la rivoluzione ci meriteremmo almeno una nomination al succitato nobel?


su molti quotidiani del 9 ottobre ho letto un sottotitolo che mi ha fatto incazzare, "le nuove tute blu oggi sono in piazza con la fiom perchè anche loro rischiano di perdere il posto di lavoro", ho il volantino della fiom in mano e di posti di lavoro non ne parla..........
io sono un piccolo imprenditore, sono di sinistra e quando cofferati ha chiamato il popolo operaio a manifestare per l'articolo18 ero là non unico "lupo" frà gli agnelli, ero là perchè in quel momento era giusto dare un segnale ero là perchè credevo ancora che la fiom servisse gli operai, adesso invece con questa crisi ho purtroppo avuto varie occasioni di discutere con i suddetti e mi sono accorto che la fiom è ferma, è ottusa (vedi alitalia),il contratto và certo rimodulato, gli operai vanno certo tutelati e il loro potere d'acquisto riportato a livelli "umani", ma la fiom ha ancora nella testa il siur padrun dali beli braghi bianchi, non ha ancora capito che il 97% delle colonne portanti dell'italia sono medi o piccoli imprenditori e di questi una grossa percentuale come mè, di braghe bianche non ne possiedono nemmeno un paio, i cattivi sono altri mà paga dipiù (in consensi) dare contro al solito padrone.
del resto anche marino,franceschini e berry questultimo mio paesano dicono che operai e imprenditori vanno tutelati assieme.

mercoledì 7 ottobre 2009

CHI SI "LODA" SI IMBRODA


buon giorno

una bocciatura del lodo non me la aspettavo e le prime esternazioni di silvio mi riportano ad una domanda che feci tempo fà in rete e cioè:
se veramente la sinistra è più acculturata della destra, adesso aggiungo intelligente.
l'altra sera ascoltando bondi e rossella e soprattutto ieri sera ascoltando bossi poi berlusconi mi è arrivata chiara la risposta, sì a sinistra cè più intelligenza e proprio berlusconi ne dà la prova dicendo che il 70% degli italiani è con lui ciò ci dice due cose, una che il pd non è capace di dare di meglio che questo losco personaggio e il popolo di sinistra lo stà dimostrando intelligentemente da mesi, la seconda che "questa destra" è talmente ottusa e indottrinata da non accorgersi che in cambio dell' ici e un paio di tette ballonzolanti ( niente altro) stanno consegnando l'italia nelle mani del peggior "tiburòn" che abbia mai calpestato il suo suolo.
concludo ricordando che cè un detto che calza a pennello, "chi si (loda) si imbroda" e sinceramente i detti sono attendibili e risolutori, visto però che l'intelligenza della sinistra (almeno quella del suo popolo) è provata usiamola prima che sia troppo tardi, attendere gli eventi sarebbe deleterio e al momento del risveglio potrebbe essere troppo tardi per arrestare la cancrena.
ripeto che a parer mio la cosa più grave che in questo lungo periodo stà succedendo nel nostro paese è la sostituzione dei valori, una spaghettata o grigliata che sia con gli amici dove si chiacchera, dove ci si racconta e dove ci si confronta è dà scartare è da poveracci, bisogna andare nel locale più di moda dove cè la movida,dove il discorso più profondo è la cilindrata della tua bmw o l'ultimo viaggio invernale, il salone di bellezza appena aperto insomma dove la tua figura là fà la tua figura esterna, cosa che puoi benissimo costruire in un qualsiasi negozio alla moda con la tua carta di credito a rate.
riunioni in cui puoi "lodarti" e imbrodarti come e quanto vuoi.

lunedì 5 ottobre 2009

LODO FAMIGLIE



settecentocinquantamilionidieuro è una cifra che non riesco quasi a scrivere è anche una cifra giusta dopo venti anni di prese in giro al popolo italiano ed alle sue istituzioni anzi io proporrei pene corporali, comunque è una mia posizione e può non essere giusta.
ora vengo al punto che sinceramente mi ha fà molto male e mi fà capire l'innutilità delle nostre idee e delle nostre battaglie: il gruppo fininvest (non berlusconi, visto che per azzerare il conflitto di interessi si è tolto dalla holding e di conseguenza non capisco la parola "piano eversivo") deve 750.000 euro al gruppo de benedetti, questa montagna di soldi equivale al 40% dei debiti di quest'ultimo, quindi il gruppo de benedetti è esposto con le banche per 1,5 miliardi di euro.
noi piccoli imprenditori ci vediamo rifiutare aiuto perchè siamo esposti per 30.000, 70.000 0ppure 100.000 e ciò ci rende inaffidabili, questa è una grossa anomalia, queste differenze affonderanno il sistema lavorativo italiano.
questo sistema affamerà centinaia di miliaia di famiglie, questa è una battaglia per il mio pd.

sabato 3 ottobre 2009

FATE VERGOGNA



e adesso cosa ci è rimasto da dire?
settimane di inchiostro e parole spese contro lo scudo fiscale e poi al momento buono 22 + 7+1 deputati dell'opposizione sono desaparecidos, qualcuno abbozza scuse serie, qualcuno era a una visita medica, qualcuno in missione, adirittura uno era assente perchè per colpa di un patologia non può stare a sedere molto tempo (che vada in miniera lì si siederà molto meno).
talmente è la delusione e la vergogna che questa volta non ho parole, tranne un piccolo esempio di attaccamento al mio lavoro: una mattina alle sette mi sono rotto un dito con una martellata, ho perso trè ore in ospedale,subito sono tornato in azienda ad organizzare per la mia mancanza,poi sono andato a casa perchè sinceramente era esplosa l'ultima falangee e faceva un tantino male, poi la mattina dopo ero lì, due antidolorifici e via, non per eroismo ma solo perchè in questi timpe se non mantieni le promesse sei finito (almeno qui giù nella vita normale).
ho letto che soru imbufalito minaccia sanzioni pesanti (un mese di sospensione).
io credo che lo abbiamo noi il diritto dovore di sanzionare queste persone, essendo noi i loro datori di lavoro, quindi propongo che il giorno delle primarie ci siano i nomi dei deputati mancanti, posso sorvolare su quelli in coma , ma gli altri debbono essere sanzionati da noi, quindi una scheda per votare il segretario e una scheda per giudicare questa ennesima presa in giro.
proporrei le trè seguenti scelte:

1) fuori dal parlamento
2) un anno in parlamento e tutto il loro stipendio alle famiglie dei disoccupati
3) dimezzo di stipendio, bonus e agevolazioni a vita, compresa pensione

cari "compagni" non voglio almeno per un bel pezzo sentirvi parlare di etica , professionalità o del vostro comprendere i problemi del popolo ...................

----------------------------ALLEGO DALLA RETE-----------------------------------------------------

Fonte: La Camera dei DeputatiLa prima voce è l’indennità, quella che nel linguaggio comune è definita "stipendio", seguono la diaria e i rimborsi: per le "spese inerenti al rapporto tra eletto ed elettori", per le spese accessorie di viaggio e per i viaggi all’estero, per le spese telefoniche.Completano la scheda le voci sull'assegno di fine mandato, le prestazioni previdenziali e sanitarie e sui trasporti.Indennità parlamentareL'indennità, prevista dalla Costituzione all'art. 69, è determinata in base alla legge n. 1261 del 31 ottobre 1965. È fissata in misura non superiore al trattamento complessivo massimo annuo lordo dei magistrati con funzioni di presidente di Sezione della Corte di Cassazione ed equiparate.L’indennità è corrisposta per 12 mensilità. L'importo mensile è pari a 5.941,91 euro, al netto delle ritenute previdenziali (€ 833,10) e assistenziali (€ 559,54) della quota contributiva per l’assegno vitalizio (€ 1.069,35) e della ritenuta fiscale (€ 4.030,42).DiariaViene riconosciuta, a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma, sulla base della stessa legge n. 1261 del 1965.La diaria ammonta a 4.003,11 euro mensili. Tale somma viene ridotta di 206,58 euro per ogni giorno di assenza del deputato da quelle sedute dell'Assemblea in cui si svolgono votazioni, che avvengono con il procedimento elettronico.È considerato presente il deputato che partecipa almeno al 30 per cento delle votazioni effettuate nell'arco della giornata.Rimborso per spese inerenti al rapporto tra eletto ed elettoriA titolo di rimborso forfetario per le spese inerenti al rapporto tra eletto ed elettori, al deputato è attribuita una somma mensile di 4.190 euro, che viene erogata tramite il gruppo parlamentare di appartenenza.Ai deputati non è riconosciuto alcun rimborso per le spese postali a decorrere dal 1990.Spese di trasporto e spese di viaggioI deputati usufruiscono di tessere per la libera circolazione autostradale, ferroviaria, marittima ed aerea per i trasferimenti sul territorio nazionale.Per i trasferimenti dal luogo di residenza all'aeroporto più vicino e tra l'aeroporto di Roma-Fiumicino e Montecitorio, è previsto un rimborso spese trimestrale pari a 3.323,70 euro, per il deputato che deve percorrere fino a 100 km per raggiungere l'aeroporto più vicino al luogo di residenza, ed a 3.995,10 euro se la distanza da percorrere è superiore a 100 km.I deputati, qualora si rechino all’estero per ragioni di studio o connesse all’attività parlamentare, possono richiedere un rimborso per le spese sostenute entro un limite massimo annuo di 3.100,00 euro.Spese telefonicheI deputati dispongono di una somma annua di 3.098,74 euro per le spese telefoniche. La Camera non fornisce ai deputati telefoni cellulari.Assistenza sanitariaIl deputato versa mensilmente, in un apposito fondo, una quota del 4,5 per cento della propria indennità lorda, pari a 559,54 euro, destinata al sistema di assistenza sanitaria integrativa che eroga rimborsi secondo quanto previsto da un tariffario.Assegno di fine mandatoIl deputato versa mensilmente, in un apposito fondo, una quota del 6,7 per cento della propria indennità lorda, pari a 833,10 euro. Al termine del mandato parlamentare, il deputato riceve l'assegno di fine mandato, che è pari all'80 per cento dell'importo mensile lordo dell'indennità, per ogni anno di mandato effettivo (o frazione non inferiore ai sei mesi).Assegno vitalizioAnche in questo caso, il deputato versa mensilmente una quota - l'8,6 per cento, pari a 1.069,35 euro - della propria indennità lorda, che viene accantonata per il pagamento degli assegni vitalizi, come previsto da un apposito Regolamento approvato dall'Ufficio di Presidenza il 30 luglio 1997.In base alle norme contenute in tale Regolamento, il deputato riceve il vitalizio a partire dal 65° anno di età. Il limite di età diminuisce fino al 60° anno di età in relazione agli anni di mandato parlamentare svolti.Lo stesso Regolamento prevede la sospensione del pagamento del vitalizio qualora il deputato sia rieletto al Parlamento nazionale ovvero sia eletto al Parlamento europeo o ad un Consiglio regionale.L'importo dell'assegno varia da un minimo del 25 per cento a un massimo dell'80 per cento dell'indennità parlamentare, a seconda degli anni di mandato parlamentare.Sommando approssimativamente le varie cifre, otteniamo un Compenso Totale di circa€ 15.000,00 Mensili apparte l'Assegno di Fine Mandata, l'Assegno Vitalizio e Tanti altri Vantaggi e Privilegi----------------------------------------------------Trattamento economico dei Senatori--------------------------------------------------------------------------------Fonte senato.it - Senatori - Trattamento economicoDati aggiornati a gennaio 2005La prima voce delle competenze spettanti al parlamentare è l'indennità, quella che nel linguaggio comune è definita "stipendio". Seguono la diaria e i rimborsi: per le spese inerenti i supporti per lo svolgimento del mandato parlamentare, per le spese accessorie di viaggio e per i viaggi all'estero, per le spese telefoniche.Completano la scheda le voci sull'assegno di solidarietà (di fine mandato), sulle prestazioni previdenziali e sanitarie e sui trasporti.Indennità parlamentareL'indennità, prevista dalla Costituzione all'art. 69, è determinata, in base alla legge n. 1261 del 31 ottobre 1965, in misura non superiore al trattamento complessivo massimo annuo lordo dei magistrati con funzioni di presidente di Sezione della Corte di Cassazione ed equiparate. Con delibera del 1993 il Consiglio di presidenza del Senato ha stabilito che tale misura fosse ridotta al 96% del predetto trattamento dei magistrati.L'indennità è corrisposta per 12 mensilità. L'importo mensile è pari a 5.941,91 euro, al netto delle ritenute previdenziali (€ 833,10) e assistenziali (€ 559,54) della quota contributiva per l'assegno vitalizio (€ 1.069,35) e della ritenuta fiscale (€ 4.030,42).DiariaViene riconosciuta, a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma, sulla base della stessa legge n. 1261 del 1965.La diaria ammonta a 4.003,11 euro mensili. Tale somma viene ridotta di 258,23 euro per ogni giorno di assenza del Senatore dalle sedute dell'Assemblea in cui si svolgono votazioni qualificate e verifiche del numero legale.È considerato presente il Senatore che partecipa almeno al 30 per cento delle votazioni effettuate nell'arco della giornata.Rimborso per spese inerenti i supporti per lo svolgimento del mandato parlamentareA titolo di rimborso forfettario per le spese sostenute per retribuire i propri collaboratori e per quelle necessarie a svolgere, anche nel collegio elettorale, il mandato parlamentare, al Senatore è attribuita una somma mensile di 4.678,36 euro, in parte (35% pari a 1.637,43 euro) erogata direttamente al Senatore medesimo ed in parte (65% pari a 3.040,93 euro) erogata al Gruppo parlamentare di appartenenza. Ai Senatori non è riconosciuto alcun rimborso per le spese postali.Spese di trasporto e spese di viaggioI Senatori usufruiscono di tessere per la libera circolazione autostradale, ferroviaria, marittima ed aerea per i trasferimenti sul territorio nazionale.Per i trasferimenti dal luogo di residenza a Roma, è previsto un rimborso spese annuo pari a 13.293,60 euro, per il Senatore che deve percorrere fino a 100 km per raggiungere l'aeroporto o la stazione ferroviaria più vicina al luogo di residenza, ed a 15.979,18 euro se la distanza da percorrere è superiore a 100 km. Per i Senatori residenti a Roma ed eletti in collegi del Comune di Roma, il rimborso è corrisposto nella misura di 6.646,80 euro.Ad ogni Senatore è corrisposta, a titolo di rimborso, una somma forfettaria annua di 3.100 euro, a fronte delle spese sostenute per viaggi internazionali di aggiornamento.Spese telefoniche (non il telefonino)I Senatori dispongono di una somma annua di 4.150 euro per le spese telefoniche.Assistenza sanitaria integrativaE' previsto il rimborso delle spese sanitarie ai Senatori (anche cessati dal mandato ovvero ai titolari di trattamento di reversibilità, nonché ai rispettivi familiari) iscritti al servizio di Assistenza Sanitaria Integrativa nei limiti dell'apposito Regolamento, approvato dal Consiglio di Presidenza. Gli iscritti versano un contributo commisurato alle competenze mensili lorde (4,5% per i Senatori in carica; 4,7% gli altri) e quote aggiuntive per i familiari.Assegno di solidarietà (a fine mandato)Il Senatore versa mensilmente, ad un apposito Fondo, una quota pari al 6,7 per cento della propria indennità lorda, pari ora a 833,10 euro. Al termine del mandato parlamentare, il Senatore riceve l'assegno di solidarietà (anche denominato "di fine mandato"), che è pari all'80 per cento dell'importo mensile lordo dell'indennità, per ogni anno di mandato effettivo (o frazione non inferiore ai sei mesi).Assegno vitalizioAnche in questo caso, il Senatore versa mensilmente una quota - l'8,6 per cento, pari ora a 1.069,35 euro, più il 2,15 per cento, come quota aggiuntiva per la reversibilità, pari a 267,34 euro - della propria indennità lorda, che viene accantonata per il pagamento degli assegni vitalizi, come previsto da un apposito Regolamento approvato dal Consiglio di Presidenza.In base alle norme contenute in tale Regolamento, il Senatore riceve il vitalizio a partire dal 65° anno di età. Il limite di età è ridotto al 60° anno ove siano state svolte più legislature.Lo stesso Regolamento prevede la sospensione del pagamento del vitalizio qualora il Senatore sia rieletto al Parlamento nazionale ovvero sia eletto al Parlamento europeo o ad un Consiglio regionale.L'importo dell'assegno vitalizio varia da un minimo del 25 per cento ad un massimo dell'80 per cento dell'indennità parlamentare, a seconda degli anni di mandato parlamentare.Sommando approssimativamente le varie cifre, otteniamo un Compenso Totale di circa€ 17.000,00 Mensili Naturalmenteapparte l'Assegno di Solidarietà, l'Assegno Vitalizio e Tanti altri Vantaggi e Privilegi

venerdì 2 ottobre 2009

LA MORALE E' SEMPRE QUELLA............



molto bella l'apertura di santoro al suo programma, certo potrebbe lasciare perdere il "gossip" ma poi?
piano piano si potrebbe sorvolare su tutto il resto, ad esempio? le spigole del gen. speciale, l'ycarus di d'alema, mastella e rutelli alla formula uno con un volo di stato, emilio fede che raccoglie ragazze con una auto blù, fini che và a fare sub in area protetta ecc ecc, ecco il gioco sarebbe fatto, nessuno saprebbe niente e tutti farebbero i loro porci comodi.
molto meno bella l'uscita di "B" sulla partecipazione della d'addario ad anno zero che dice lo indigna , ma la stessa d'addario a palazzo grazioli (e non solo) era accolta da inchini e apicella, credo che questo spieghi in maniera palese chi à e chi non ha il rispetto per le istituzioni e soprattutto per chi le paga queste istituzioni, cioè noi.
viva l'italia, viva il canone e soprattutto viva il telecomando, che per chi non lo sapesse è quell'attrezzo utile se non vuoi vedere uno o l'altro programma, tanto utile quanto snobbato, si preferisce parlare di censura, tagli,licenziamenti, immoralità, quando basta ricordare che con un dito ai risolto il tuo piccolo (piccolissimo) problema.
riviva l'italia.un esponente del governo (non ho capito chi) stà dicendo con enfasi alla radio che il servizio pubblico non è li per chiedersi se berlusconi sapesse o nò che la d'addario è una escort, io invece da operaio ho visto una tv pubblica che si stava chiedendo se il presidente del consiglio dice balle oppure nò, ciò mi sembra abbastanza importante o sbaglio.
ora invece cè la prestigiacomo che giustamente si difende dall'accusa di peculato, ma lo fà dicendo che si può essere sbagliata perchè la carta di credito del ministero (nostra) lei la tiene nel portafogli (suo)..................
non ne ha abbastanza delle sue?
in conclusione questi due episodi mi anno fatto tornare alla mente due cose dimenticate, la family card e il telecomando.

martedì 29 settembre 2009


caro bersani, caro franceschi, non cito marino perchè per ora mi sembra fuori da ciò che stò per dire e purtroppo anche voi nei suoi confronti non siete per nulla democratici, comunque.
sono un iscritto convinto e vi chiedo di PIANTARLA con questi giochetti innutili e offensivi per tutti noi. noi che siamo "fortunatamente" fuori dai palazzi del potere e veniamo con piacere e orgoglio alla sera dopo lavorata (dalle 5 del mattino alle 18)ai congressi, tiriamo tardi per votare e intanto sentiamo i delegati che si riempiono la bocca di parole come unità, tutti assieme, non ci saranno divisioni ecc ecc. poi la mattina dopo leggere i giornali e apprendere che vi sgambettate continuamente, oltretutto nascondendovi dietro le smentite o ai "io mi dissocio", facendoci sempre più assomigliare a ciò che più denunciamo come regime.
mi ricordo una intervista di veltroni sull'unità era una domenica e occupava due pagine per dire che nel pd non c'erano guerre intestine, qualche mese dopo è stato obbligato a mollare, lasciandoci tutti a bocca aperta e in balia delle risate di scherno da parte della destra. lui colpe non ne aveva, tranne quella di credere nel pd e tentare il tutto per tutto tenedo unito quel 26.1%.adesso siamo alla "resurezione" e ricominciamo da capo? ma che cazzo pensate, che abbia ragione ciccio pasticcio e che a sinistra siamo tutti coglioni?

rudi toselli

rutelli pronto a lasciare..........
il pd, troppo a sinistra, ma rutelli dove è?, cosa vuole? sicuramente non è tutta colpa sua, ma negli ultimi tempi ovunque si candidasse ha fatto danni, era anche al posto di sandro bondi e vediamo i segni della cultura nel nostro paese.
veltroni in una intervista al sole ventiquattrore ha ripetuto che in italia è abbastanza un centro destra e un centro sinistra, io credo invece che il centro ci debba essere, un limbo dove fare incontrare binetti,rutelli e casini, io credo che il partito democratico si debba piazzare il più a sinistra possibile, possibile per i tempi che corrono,tempi dove in tutta europa la sinistra scarseggia di consensi, ma bisogna anche ragionare sul perchè perde consensi, cioè, li perde perchè ha i poster di che guevara oppure perchè oltre al poster non ha gnente altro?
in ottobre sembra che i sindacati portano tutti in piazza per il contratto nazionale, ergo chiedere un aumento di stipendio, che inevitabilmente si rispecchierà in un calo di produttività, che di conseguenza diventerà un calo di ordinativi, che di riconseguenza cadrà sulle teste dei lavoratori e delle loro aziende.
la gente và certo portata in piazza ma a parer mio deve chiedere i conti del nostro parlamento, deve chiedere un resoconto accurato di dove vanno a finire tutte le tasse che appesantiscono le stesse aziende, che allegeriscono gli stipendi,bisogna chiedere al ministro dell'economia che se veramente ci sono dei soldoni stanziati (i famigerati tremonti bound) e "fortunatamente" gli istituti "kriminobankari" non li vogliono, quei soldi li distribuiscano a famiglie ed imprese a tassi adeguati (in regalo non vogliamo nulla), debbono obbligare lo stato a ritornare indietro e riconteggiare il cambio lira euro, a suo tempo per sgambetti fra destra e sinistra nessuno ha badato a questo e ora ci troviamo con uno stipendio di due milioni al mese che vale mille euri (2 o 3 telefonini).
quindi chi meglio della sinistra può ed è capace di portare la gente in piazza???????
non rutelli e la binetti................

buon giorno
ieri sera mi sono recato al mio circolo (modena) per votare bersani, io bersani lo ammiro da quando era in regione, ammiro la sua chiarezza di bolognese (un pò di campanilismo non guasta), ammiro anche franceschini che con un pugno di motivazioni ha difeso un fortino già perduto, un fortino tradito dall'interno, qualcuno ha aperto le porte sul retro da vero traditore. per questo sono rincasato avendo dato il voto a igniazio marino, lò votato perchè onesto come gli altri trè, perchè aveva una buona mozione come gli altri trè, ma soprattutto non ha alle spalle ne la binetti, ne d'alema, soprattutto d'alema.

comunque non mi è chiara la motivazione di un voto degli iscritti e fra un mesetto il rivoto di tutto il popolo

domenica 27 settembre 2009


dal corriere......
adesso la misura è colma, "facciamoci del male" può benissimo essere lo slogan del turismo italiano. il ministro m.v.brambilla non intende più stare zitta ( ma quando mai lo è stata. nota mia) mi riferisco al grave danno che si è tentato di arrecare al nostro paese questa estate con una campagna denigratori ben orchestrarta ecc ecc.
sono consapevole che abbiamo dei problemi molto più grossi in italia, ma l'abbandono dei turisti del nostro paese per chi vive di questo lavoro, per il pil e per tutto l'indotto che ne consegue è una tragedia , sono tanti, tanti ragazzi e ragazze che se il loro ristorante o albergo o rifugio chiudono sono in seri guai, non avendo neanche un minio di ammortizzatore sociale, i nostri mari sono presi di mira da scricatori di scorie, i nostri boschi e foreste sono bersagli per i piromani della malavita, le strade e le autostrade sono delle cave, gli aeroporti sono delle cloache (tranne quello di olbia) l'ultimo traghetto che ho preso faceva letteralmente schifo, telefonare o mandare messaggini costa come l'oro, i centri storici crollano, fare il pieno di benzina equivale ad un salasso e se tutto ciò non bastasse abbiamo paesi emergenti come la croazia che offre le stesse comodità a metà prezzo, la turchia che dicono essere diventata un gioiello turistico, la spagna con le sue isole che crescono di prestigio ogni giorno e potrei continuare, ma il punto rimane che secondo il nostro ministro per il turismo è colpa di chi non è daccordo con il suo padrone se i turisti si allontanano.
la ministra ha dichiarato anche nello stesso articolo apparso oggi che ha investito 10 milioni in campagne sulle tv europee e americane, poi ne verranno altri da investire in asia e russia, mi chiedo se dall'alto del suo scranno abbia mai pensato che la pubblicità migliore e meno costosa è il passaparola, a mè personalmente tutte le volte che si mettono assieme le parole turista e america, mi viene alla mente quella famiglia che venuta dall'america in italia per godersi il nostro paese ha invece dovuto donare gli organi del figlioletto morto per colpa di un proiettile vagante, invece quando accosti turismo ed europa, ricordate quella coppia che si è addormentata in tenda vicino roma l'anno scorso?
credo dal mio piccolo che se i nostri ministri tutti, anziche passare le vacanze su panfili, yact, oppure in mega ville,spostarsi su jet privati ecc il tutto sempre messo a disposizione di "amici" o adirittura personali, dovrebbero andare in puglia o calabria in auto e cercare un hotel, dovrebbero venire a vedere cosa lasciano morire sui nostri appennini bolognesi o modenesi, dovrebbero abbandonare le 5 stelle e pedalare fra gli agriturismi in toscana, potrebbero abbandonare auto blù e codazzi di bodygard (non passerebbero) e infilarsi nei centri storici spettacolari di miliaia di nostre cittadine.
bè potrebbero fare tante cose semplici ed educative, ma è più semplice e remunerativo sproloquiare e investire i nostri soldi senza ritegno.

rudi toselli

sabato 26 settembre 2009


buon giorno
ho appena finito di leggere un articolo su l'espresso, "caos democratico", debbo dire che sono molto deluso, sono anche molto arrabbiato, scontento e sinceramente la cosa che mi dà più fastidio è essere smarrito, non ho dubbi che la sinistra sia migliore della destra di berlusconi,bossi,maroni, sono smarrito perchè lunedi sera alle 18 e30 sono convocato come altre decine di persone alla convenzione nazionale- regionale2009 del circolo crocetta torrazzi di modena, dove si dovrà anche votare il segretario, dovrò scegliere fra trè persone che stimo, ci vado, certo che ci vado e mi recherò a votare con lo stesso entusiasmo con cui andai a mettere il nome di walter veltroni, ma mi rimmarà sempre dentro l'insicurezza di una opacità dei nostri vecchi dirigenti, di una faida interna, di un clientelismo che purtroppo attanaglia anche noi democratici ( un esempio per tutti: la crisi "ci stà decimando", ma non ho sentito nessuno dichiarare di abbandonare uno qualsiasi dei propri privilegi a favore del popolo)caro pd, noi il popolo stiamo attendendo segnali da mesi, mà per risposta abbiamo le solite diatribe snervanti, abbiamo la solita lotta interna, noi il popolo tutti i giorni nelle officine, nei bar, nei parchi, alla coop discutiamo animatamente e calorosamente delle situazioni che ci stanno a cuore, ma siamo chiamati arriviamo tutti assieme e compatti, noi siamo la spina dorsale meritiamo rispetto e ascolto. questa mia non vuole essere cosa distruttiva ma al contrario vuole essere chiarezza e sincerità, per ricevere chiarezza e sincerità.

Oggi mentre passeggiavo in bici con mio figlio in centro nella mia città mi sono imbattuto in due banchetti propagandistici, uno di fascisti (c’erano tre ragazzi con jeans e una maglietta nera con stampato il tricolore sul cuore che “facevano paura”), quell’altro di comunisti, molto più frizzante colorato e festaiolo, mentre arrivavi ti trasmetteva allegria, mi sono fermato ho fatto quattro chiacchiere con un ragazzo e una ragazza che mi anno venduto una copia di “falce e martello” e mentre parlavo con loro mi sembrava di essere tornato indietro nel tempo, anche un cartello al loro fianco testimoniava questa “arretratezza” sul cartello in rosso c’era scritto: le fabbriche agli operai!
Questo modo di vedere le cose mi ha un po’ rattristato perché vuol dire che la storia non insegna a tutti, certe persone rimangono cieche e paralizzate nei sui pensieri, preferirei chiamarli sognatori ma guardando i paesi sovietici che tanto amo anche io e vedendo cosa è successo lasciando le fabbriche agli operai non posso, posso però credere che sia un modo dove rifugiarsi dalle paure che questi infausti momenti di crisi e di insicurezza si insinuano in tutti noi.
Questi luridi momenti però ci debbono insegnare a ragionare in avanti, in dietro abbiamo già visto, lo diceva anche il chè : indietro mai neanche per prendere la rincorsa. Gli operai e gli imprenditori debbono convivere e questo si può fare solo mettendosi a nudo l’uno davanti all’altro, perché per ogni imprenditore sfruttatore c’è un operaio fancazzista, per ogni padrone onesto esiste un bravo operaio ecc, ciò che rimane da mettere veramente a posto è il lato economico e questo è un problema da affrontare tutti assieme, perché i poteri forti esistono, quindi bisogna organizzarsi e lottare tutti assieme.

giovedì 24 settembre 2009


sul sito del settimanale "l'espresso"nella rubrica lettere al direttore un forumista (no politico,no giornalista) ha pubblicato le dieci domande che seguono, credo che siano molto interessanti e giuste per questo ve le ripropongo.

1. E’ vero che la UE e l’ONU hanno sancito che i “respingimenti” violano storici accordi internazionali e comunitari di base, definiti ed accettati dalla maggior parte delle democrazie moderne?


2. E’ vero che le “ronde” violano il Dettato costituzionale in merito alla “leale collaborazione” fra Stato e Regioni in materia di sicurezza?


3. E’ vero che il Senato ha approvato una mozione per negare che il riscaldamento globale del pianeta sia reale e che abbia un’origine antropica, documento a firma anche del Sen. M.Dell’Utri?


3. E’ vero che il Governo attua tagli alla Scuola Pubblica per c.a. 8 Mdl di Euro in tre anni e poi ne sta spendendo ben 15 in tre anni per un centinaio di aerei militari del tipo caccia-bombardiere?


4. A quanto ammonterebbe dai suoi calcoli la spesa necessaria a fornire il 20% c.a. di fabbisogno elettrico nazionale con l’impiego delle centrali nucleari previste dal suo Governo, nei primi 5 anni?


5. E’ vero che il debito pubblico col suo Governo è salito di un punto e mezzo e la spesa nella PA di oltre 6 punti in un solo anno?


6. E’ vero che, con lo scudo fiscale, chi ha occultato denaro all’estero, criminalità compresa, ora risparmia un 50% di tasse riappropriandosene di diritto con un misero 5% di tassazione?


7. E’ vero che il Suo Governo ha liberalizzato il falso in bilancio, legalizzando di fatto “cifre contraffate” nei bilanci di aziende quotate in Borsa, con potenziale danno per tutti gli investitori ed anche per i mercati?


8. E’ vero che il suo Governo ha eliminato la “tracciabilità contabile bancaria” (voluta da Prodi) nella riscossione dei compensi professionali di molte attività ad alto rischio di evasione fiscale?


9. E’ vero che le televisioni di Stato, sostenute anche dal canone Rai, non risultano perlopiù visibili sul digitale terrestre se l’utenza ha scelto SKY anziché Mediaset?


10. Ritiene di aver bisogno del Lodo Alfano? Se sì, perché?
Grazie

stanno votando lo scudo fiscale, grosso regalo ai disonesti e grossa offesa agli onesti, il nostro presidente del consiglio parlando all'onu condannava i paridisi fiscali e chissà oggi quante risate di scherno si è fatto con i suoi amici truffatori, oramai per le persone perbene non cè più speranza, nel nostro paese chi truffa,ruba,spadroneggia, raggira ecc è sicuro di arrampicarsi con facilità nella scala sociale, le banche ci anno inginocchiato di seguito ci anno lasciato soli tagliandoci il credito, ma guarda caso anziche distribuire alle aziende o alle famiglie i soldi stanziati per la crisi, li anno ridati o vogliono ridarli alle stesse banche, guarda caso in questo lurido periodo gli unici ad essere in attivo sono loro (banche) e la finmeccanica (armi), tornando allo scudo fiscale, la cosa che mi fà più ridere se posso essere sarcastico è che da questa crisi ci faranno uscire i farabutti che pagando solo una multa ridicola riporteranno in italia della liquidità.
i farabutti faranno incetta di aziende in difficoltà e probabilmente rimetteranno in moto qualcosa, una magra consolazione, ma meglio di niente.

martedì 22 settembre 2009


buon giorno
dal corriere di bologna di oggi 22/9, una lettera del deputato (p.d.l) giuliano cazzola recita quanto segue:
i giornali pubblicano in bella vista foto di bambini delle elementari che partecipano alle manifestazioni promosse dai loro insegnanti.
quelle foto anno risvegliato nella mia memoria altre foto d'epoca, dove bambini della stessa età sfilavano in camicia nera,fez e fuciletti di latta a tracolla.
chi strumentalizza per i propri interessi delle persone ancora sprovviste di quel libero arbitrio su cui si fonda la dignità degli esseri umani è soltanto un pedofilo, è vile al pari di chi violenta i minori nel corpo e in tal senso andrebbe punito.......
mi sembra di sognare, genitori che prendondono con sè i figli (non insegnanti) ad una manifestazione di piazza paragonati a fascisti e pedofili, il deputato stesso parla nella lettera della sua memoria, allora gli chiedo: caro cazzola la sua memoria ha cancellato tutti i bambini al family day, ha cancellato tutte le foto del suo capo con i propri nipoti (neanche figli) che appaiono sui giornali dopo ogni scandalo, nel tentativo di ripulire la figura dello stesso?
ha dimenticato quell'opuscoletto per altro da noi tutti pagato che riprende foto sempre del suo capo con figli e nipoti?
la sua memoria d'acciao ha già rimosso che quei personaggi che mandavano i bambini con camicia nera,fez e fuciletto a marciare, li avete riportati in parlamento voi?
concludo riportando il titolo della missiva "bambini in corteo,
una brutta scena, ma lasciatemelo dire anche se è una banalità, oramai le brutte scene in italia sono all' ordine del giorno, sono la normalità e non parlo delle scene di genitori e bambini che cantano e manifestano assieme, qualsiasi manifestazione sia.